home Ricette Vegetariane Polpette di ceci

Polpette di ceci

Come alternativa alla carne, oggi proponiamo le polpette di ceci. Le polpette piacciono a tutti, grandi e piccini, per questo sono un piatto ideale da proporre tutto l’anno come antipasto, secondo piatto o piatto unico. La ricetta è facile e golosa: oltretutto l’impasto può anche essere fatto con largo anticipo e utilizzarlo sul momento del bisogno. Le polpette sono irresistibili e permettono anche di apportare, quando si desidera, qualche modifica personale: comunque restano ottime. Si possono servire con della maionese o con dello yogurt greco naturale, per renderle ancora più sfiziose.

La ricetta proposta prevede dei ceci già cotti, ma si possono anche tranquillamente utilizzare quelli secchi: mettendoli a bagno 12-16 ore prima e cuocendoli per 2 ore almeno. Per un’alternativa orientale si può utilizzare anche il falafel, la ricetta è la stessa. Per rendere queste polpette ancora più gustose, all’impasto si può aggiungere del pecorino.

Ingredienti per 30 polpettine

  • 250 g ceci
  • 60 g scalogno
  • 60 g senape in grani
  • 2 rametti timo
  • 2 rametti rosmarino
  • 2 uova
  • 60 g olio extravergine di oliva
  • 130 g scamorza o provola
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Pan grattato 1.b.
  • 15 ml latte intero
  • Olio di semi per friggere (1l)

Ricetta

Come anticipato per la ricetta si possono usare ceci in scatola già cotti oppure ceci secchi. Per preparare i ceci secchi, questi vanno messi in ammollo in abbondante acqua fredda per 12 ore. Trascorso questo tempo vanno scolati e sciacquati, in modo da eliminare le impurità. Versate poi in una pentola capiente i ceci con abbondante acqua e mettete sul fuoco. La cottura è di circa 90 minuti. Una volta cotti i ceci vanno scolati bene, conditi con dell’olio. Aggiungete sale e pepe quanto necessario e fate intiepidire.

Tagliate finemente con un coltello lo scalogno e il formaggio, facendolo a cubetti. Mettete in un mixer i ceci cotti, aggiungendo lo scalogno, la senape, l’uovo, delle foglie di timo e di rosmarino (senza il rametto). Frullate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Regolate di sale se necessario. Con le mani fate delle palline, facendo conto di circa 20 g per polpetta. Mentre fate le polpette, bagnatevi spesso le mani così da lavorare più facilmente il composto.  Al centro di ogni polpetta inserire un cubetto di scamorza, assicurandovi poi di rimodellare bene la pallina. Mettete le palline mano a mano su un vassoio, disponendole staccate le une dalle altre.

A questo punto, le polpette vanno impanate. Rompete le uova, sbattendole con la forchetta e aggiungendo un pochino di latte. In un altra ciotola, mettete il pangrattato. Mentre riscaldate l’olio per la frittura delle polpette, passate le polpette una a una nell’uovo sbattuto e poi nel pane grattugiato. Proseguite in questo modo per tutte le polpette. Friggete le polpette in gruppi di 3-4, in modo da mantenere la temperatura dell’olio costante. Una volta dorate, ponetele su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Servite le polpette calde e filanti.